Sistemi di marcatura, codifica ed etichettatura industriale

Etichettatrici da banco: cosa sono e perché sceglierle

Laddove sia necessario applicare delle etichette ai packaging o agli imballaggi dei prodotti ecco che le Etichettatrici Industriali possono sicuramente tornare utili. Questi dispositivi si distinguono per le dimensioni contenute e i grandi volumi di produzione e offrono la possibilità di stampare e applicare etichette con risultati di alta qualità. 

Le etichette ottenute attraverso le etichettatrici di qualità sono facilmente leggibili e contengono tutte le informazioni necessarie, anche e soprattutto sulla base delle normative in vigore, dei prodotti; possono ad esempio indicare le informazioni nutrizionali, nel caso di prodotti del settore alimentare, oppure le linee guida per lo smaltimento e il riciclo della confezione, nel caso dei prodotti di consumo.  

Di solito le etichettatrici da banco vengono scelte per applicare etichette adesive su un gran numero di superfici, come la plastica o il vetro, e in diverse posizioni della confezione o dell’imballaggio e sono preferite ad altre soluzioni per i costi contenuti e le performance elevate. 

 

Come funzionano le stampanti di etichette da banco  

Ma come funzionano esattamente le stampanti di etichette da banco? Innanzitutto, in base al modello specifico, è possibile effettuare delle stampe con una larghezza di minimo 4 pollici e massimo 8 pollici. Le stampanti, che hanno generalmente una velocità di stampa di circa 400 mm / sec, permettono di stampare caratteri, loghi e codici a barre e utilizzano la tecnologia di trasferimento termico o termica diretta per risultati chiari e di alta qualità.  

I materiali su cui è possibile effettuare la stampa sono molteplici e includono ad esempio il cartone e le carte patinate PE e PP. Alcuni modelli di stampante poi possono essere dotate di lettori RFID-UHF occupandosi perciò non solo della stampa di etichette ma anche della lettura, della codifica e della verifica di tag RFID-UHF.  

Anche gli ambiti di utilizzo e applicazione delle stampanti di etichette da banco sono molteplici e includono tra i tanti il settore della produzione e trasformazione alimentare, il settore automotive, il settore della distribuzione generale e logistica, il settore farmaceutico, il settore dei beni di consumo e della produzione generale, il settore dell’elettronica e il settore dell’abbigliamento. 

 

Tutti i vantaggi di scegliere le Etichettatrici da Banco  

Il largo impiego delle stampanti di etichette da banco nei settori sopracitati le ha rese sempre più richieste sul mercato. Questo è dovuto anche ai diversi vantaggi che comporta l’utilizzo di questi dispositivi, tra i quali è possibile evidenziare le alte prestazioni, la velocità di stampa e la possibilità di equipaggiare la stampante con lettori di tag RFID-UHF.  

È soprattutto la qualità di stampa però a rendere queste stampanti così apprezzate e ricercate, perché oltre ad utilizzare una tecnologia innovativa come il trasferimento termico producono etichette in grado di resistere a lungo nel tempo. A differenza delle etichette ottenute con altre tecnologie di stampa, le quali tendono a sbiadire, scurirsi o comunque deteriorarsi, le etichette prodotte con il trasferimento termico offrono una stampa incredibilmente nitida e resistente a sbalzi di temperatura, raggi del sole, abrasioni e solventi chimici e sostanze oleose.  

Questo risulta di particolare importanza in settori industriali come quello alimentare o quello farmaceutico, dove le etichette dei prodotti servono per fornire al consumatore informazioni importanti sul contenuto e sulla sua corretta conservazione e sull’eventuale smaltimento del packaging o dell’imballaggio esterno. 

 

Add a Comment

Your email address will not be published.

X

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Contatto